La partecipazione è l'anima della democrazia

La partecipazione è l'anima della democrazia

Soddisfatti a metà

Apprendiamo con soddisfazione che la professoressa Dormiente ha fatto un passo indietro circa la sua nomina a vita come presidente del museo Amabile Serafino Guastella di Modica. Non avevamo nessun dubbio circa l’onestà intellettuale della professoressa e la nostra incredulità su questa faccenda era direttamente proporzionale alla sua nomea. Ovviamente possiamo dirci soddisfatti solo a metà poiché, oltre al fatto che la nomina a vita prefigurasse un atto illecito in punta di diritto e arrogante a livello politico, ci sono altri aspetti che non possono passare inosservati, con il rischio essere oscurati dall’effetto mediatico del pur apprezzabile passo indietro della Dormiente. Ci piacerebbe che la stessa umiltà venisse posta in essere dal primo cittadino attraverso la predisposizione di un regolamento sottoposto al vaglio del consiglio comunale, con la revoca della delibera e l’azzeramento di tutti gli pseudo incarichi e pseudo corsi svolti per la gestione del museo, dando libera informazione alla città e la possibilità ai tanti giovani interessati di avere quelle pari opportunità che in uno stato di diritto rappresentano il principio cardine della Democrazia