La partecipazione è l'anima della democrazia

La partecipazione è l'anima della democrazia

Blututt

Entrerà in vigore il 14 giugno il nuovo editto emesso dal sindaco: per chi utilizza gli stalli con strisce blu viene reintrodotto il tempo di tolleranza di dieci minuti estensibili a trenta per i disabili e la possibilità per i residenti del centro storico, non proprietari di box auto, di stipulare un abbonamento dal costo mensile di 50 euro. Sembrerebbe un passo indietro da parte del sindaco dopo le proteste di tutti i cittadini ma di fatto non lo è perché gli stalli a strisce blu non diminuiscono di numero e nulla si dice sull’apertura del parcheggio di viale Medaglie d’Oro o sui bus navetta. Si continua invece a non dare la possibilità ai disabili di parcheggiare liberamente sugli stalli a strisce blu qualora trovino occupati quelli a loro riservati: si prevede, infatti, solo un tempo di tolleranza accompagnato dalla fumosa previsione di aumento di posti riservati da creare non si sa dove. La vera novità è la nascita, in esclusiva per i residenti del centro storico di Modica, dell’addizionale imu perché il costo elevato dell’abbonamento è in fin dei conti questo: un aggravio di tasse per chi ha la sventura di abitare in zone tutte a strisce blu. Da un lato si prevedono incentivi per chi acquista in centro storico e dall’altro si stabilisce come tassarlo di più: una visione politica di sviluppo del centro storico a dir poco schizofrenica. Avevamo già detto che l’attuale sindaco è molto più sensibile agli interessi di pochi operatori privati che a quelli dei cittadini e gli ultimi provvedimenti adottati non fanno altro che confermarlo.

Ezio Castrusini

Partito Democratico Circolo di Modica