La partecipazione è l'anima della democrazia

Democraziamo insieme

La partecipazione è l'anima della democrazia

Democraziamo insieme

Evitiamo le prese in giro

Leggere che le criticità del Pronto Soccorso dell’Ospedale ‘Maggiore di Modica’ si sono risolte, come da recente dichiarazione del Sindaco Abbate, ci sembra non solo una presa in giro ma anche un’offesa nei confronti dei tantissimi pazienti che si sono finora trovati a fare file e attese interminabili, subendo disagi e disservizi che ormai tutti conosciamo. Abbate, al solito, prova a far credere ai cittadini che con un tocco di magia sono state superate tutte le difficoltà che i vertici dell’Asp, nonostante la loro competenza, non sono riusciti ancora a risolvere. Il problema, come spiegatoci dal Dr. Aliquò nel recente incontro avuto presso la sede dell’Asp di Ragusa, risiede nella carenza di personale e nell’impossibilità di reperirlo tramite assunzioni perché per il reparto di Pronto Soccorso sono richiesti requisiti specialistici. Da qui la richiesta avanzata dal vertice dell’Asp al governo regionale di poter avere delle deroghe nei requisiti richiesti per le assunzioni. In mancanza di ciò non si può fare altro che spostare personale da altri reparti con conseguenti chiusure o accorpamenti vari. La soluzione, seppur valida, trovata dai dirigenti medici di Modica, cui va comunque il nostro plauso, non elimina il problema ma sposta solo il posizionamento di una coperta che è corta e stretta rispetto a quanto occorrente per garantire standard di efficienza, e non solo di mera apertura, del Pronto Soccorso. Il Sindaco di Modica, anziché provare a mettere la propria firma su operazioni per le quali, riteniamo, non abbia alcun merito né competenze, dovrebbe, in nome della cittadinanza, battere i pugni sulla scrivania dell’assessore regionale alla sanità affinché venga nel nostro territorio e si renda conto di persona delle criticità in cui versa la sanità modicana e iblea. Sfortunatamente l’attuale sindaco più che pensare alle reali esigenze della comunità da lui amministrata preferisce seguire la via più comoda del minimizzare i problemi e del non disturbare i vertici del Governo Regionale primi veri responsabili di tali problematiche che si aggravano sempre di più a danno dei soliti cittadini indifesi e costretti a subire ogni genere di disservizio sanitario.
Partito Democratico Modica

Movimento 5 Stelle Modica