La partecipazione è l'anima della democrazia

Democraziamo insieme

La partecipazione è l'anima della democrazia

Democraziamo insieme

La Sicilia bellissima

“Sul ponte sventola la bandiera lilla”, “Modica città plastic free” etc. etc. Tutti ottimi slogan, perfetti per una campagna elettorale e per buttar fumo (tossico) negli occhi dei cittadini. Poi viene la triste realtà, quella che i cittadini vivono quotidianamente e che stride maledettamente con la propaganda politica comunale e regionale. La spazzatura che oggi invade e incombe sulle nostre strade è eloquente ed è a prova di qualsivoglia confutazione. Essa rappresenta la propaganda di ritorno: l’immagine, quella della monnezza, dà un’idea della politica, non attuata, da parte di una classe dirigente incapace di progettare un futuro che non sia diverso dal proprio tornaconto personale. Le beghe politiche di questi giorni, che in sostanza sanciscono lo Stato fallimentare del governo Musumeci e della classe politica che lo sostiene, ne è prova diretta e ci dice in quali mani si trova il popolo siciliano: politici che anziché risolvere problemi sociali discutono del loro avvenire. Comprendiamo le difficoltà enormi nel poter dialogare con amministratori prigionieri del proprio ego personale e allergici ad un qualsivoglia confronto collegiale, a maggior ragione con gli organi istituzionali provinciali (e noi modicani ne sappiamo qualcosa) ma ciò non giustifica lo stato di degrado igienico ambientale e il fetore che i cittadini sono costretti a subire. E per noi modicani c’è in più la beffa finale di avere le bollette più costose della Sicilia. La nostra terra era già bellissima, con un tocco di classe l’hanno resa sporchissima. Il circolo cittadino del PD di Modica