La partecipazione è l'anima della democrazia

Pdmodica@gmail.com - info@pdmodica.it

La partecipazione è l'anima della democrazia

Pdmodica@gmail.com - info@pdmodica.it

Mentre la destra si lascia distrarre dal compito di Governare per sprecare energie accapigliandosi sulle candidature alle regionali, le strade delle nostre città e delle nostre campagne sono ridotte a discariche ed i turisti fuggono via” “La drammatica crisi dei rifiuti che stiamo vivendo è il frutto amaro di inefficienze, irresponsabilità ed approssimazione burocratica” “La Regione Siciliana ha varato nel 2021 un piano dei rifiuti basato su dati del 2018 e, quindi, del tutto inadeguato, mentre i previsti termovalorizzatori, anche per la decisione di non consentirne la realizzazione ai privati e quindi solo alle pubbliche amministrazioni, non saranno pronti prima del 2025”. “Nel frattempo i rifiuti dovrebbero essere abbancati nelle discariche siciliane, ma la Regione non riesce neppure a concludere i procedimenti amministrativi connessi alle richieste di nuovi impianti di smaltimento e d’altronde le SRR provinciali non hanno i soldi per spedire i rifiuti fuori dell’Isola: in tutto questo, mentre la destra litiga sulle candidature gli enti locali non sanno cosa fare, né come farlo e l’immondizia rimane nelle nostre strade e nelle nostre campagne esposta al sole di questa torrida estate”. “È ancora possibile porre rimedio a questa terribile situazione, la cui responsabilità è della Regione, ma ancor di più della mancanza di una competente visione strategica”. “Si agisca immediatamente individuando, nel rispetto dell’ambiente, i siti ove smaltire temporaneamente i rifiuti oggi per le strade ed al contempo si sblocchino i procedimenti dei nuovi impianti oggi inspiegabilmente bloccati nei meandri delle commissioni tecniche regionali”. “Il danno che l’incompetenza e l’irresponsabilità della destra stanno arrecando alla salute, anche economica, del nostro territorio, del quale i numerosi turisti ricorderanno le discariche per le strade e non il barocco od il mare, è troppo grande per perdere tempo in litigi tra comari”, Francesco Stornello.