La partecipazione è l'anima della democrazia

La partecipazione è l'anima della democrazia

Sostieni il Pd di Modica : fai una donazione - iban IT 05 P 05036 84482 CC 0191172024

ISCRIVITI AL PD

Se vuoi renderti partecipe alla vita politica della nostra città, non esitare a contattarci al seguente indirizzo: Info@pdmodica

 Iscrizione online

Casa Quasimodo

Il circolo di Modica apprezza il tempestivo intervento dell’on. Di Pasquale sulla vicenda della vendita della casa natia di Salvatore Quasimodo. Il solo diritto di prelazione della Regione Siciliana, non accompagnato dalla necessaria copertura finanziaria rischia di essere lettera morta. Se il sub emendamento presentato dal deputato del Pd, come opportuno, verrà approvato, la Regione sarà nelle condizioni di acquisire l’immobile e di permettere quindi che questo resti nella disponibilità della comunità modicana ben potendo la cooperativa Proserpina (coma da previsione del sub emendamento) continuare la sua attività di gestione del museo ivi presente. Adesso spetta alla maggioranza di governo della Regione dare un concreto segno di vicinanza agli interessi della città di Modica appoggiando l’emendamento o, se esistenti, trovare altre soluzioni che comportino l’acquisizione dell’immobile al patrimonio pubblico. Auspichiamo che anche l’amministrazione comunale attualmente in carica batta un colpo e impedisca che una preziosa risorsa di Modica vada dispersa.

​​​​​​​​Partito Democratico ​​​​​​​​Circolo di Modica


interrogazione cons. Spadaro

Al sig. Sindaco del Comune di Modica

Al sig. Assessore all’urbanistica del Comune di Modica

Al Presidente del Consiglio Comunale di Modica

Oggetto: interrogazione a risposta scritta.

Parecchi cittadini mi hanno segnalato che in prossimità dell’impianto di rifornimento attiguo al cosiddetto “bivio Fiat” in c.da Cisterna Salemi, si sta costruendo un muretto di recinzione in cemento armato a ridosso della carreggiata della SS115 senza la realizzazione di un marciapiede per i pedoni al fine di garantirne la sicurezza. Già con una mia precedente interrogazione del sei agosto dello scorso anno avevo fatto rilevare la stessa problematica per un simile muro di calcestruzzo costruito su un’area privata poco distante da quella del nuovo manufatto e in quell’occasione l’Amministrazione con risposta del 28 agosto aveva dichiarato di essere intervenuta per la realizzazione di un marciapiede a carico della ditta incaricata dei lavori al fine di garantire la sicurezza dei pedoni. Chiedo quindi a codesta Amministrazione quali criteri sono stati adottati per concedere le autorizzazioni amministrative per l’opera in questione e se tra questi vi sia la previsione della messa in sicurezza dei pedoni con la realizzazione del marciapiede a carico della ditta privata. Si confida in una celere risposta scritta.

Modica 26.02.2021

Il consigliere comunale PD Giovanni Spadaro

Dimissioni Poidomani

Come partito democratico di Modica ci rammarichiamo delle dimissioni del consigliere Salvatore Poidomani perché riteniamo che, in quanto candidato che alle scorse elezioni si contrappose all’attuale sindaco, egli rappresentava qualcosa in più di un singolo componente dell’attuale minoranza. A nostro avviso il consiglio comunale perde uno dei pezzi più importanti così come l’esercizio della democrazia nella nostra città che è già gravemente compromesso con la condotta dell’attuale amministrazione...Leggi di più

Aiuti alle famiglie bisognose. Si rischia di perdere i fondi regionali

Con DDG 21_19 del primo febbraio 2021 la Regione Siciliana ha assegnato ai comuni dell’isola un ulteriore tranche di finanziamento per l’emergenza socio sanitaria creata dal Covid_19. Si tratta di somme che gli enti locali potranno utilizzare per buoni spesa per prodotti di prima necessità o pagamento di utenze o canoni di locazione. Per il comune di Modica, come da tabella allegata al decreto, sono previsti 325.608,00 euro. Condizione necessaria e sufficiente per ottenere il trasferimento di questa somma è che “... i Comuni abbiano proceduto a caricare sulla piattaforma almeno il 50% delle somme anticipate in quota PO FSE 2014/2020 e abbiano richiesto la quota POC 2014/2020” ossia che il Comune abbia provveduto a rendicontare online su una apposita piattaforma almeno il 50% delle somme già ottenute come prima tranche. Allo stato attuale nella provincia di Ragusa solo il Comune di Giarratana ( a guida Pd) ha provveduto all’adempimento richiesto e infatti con DDG 21-30 si provvede a liquidare a suo favore la somma prevista. Con rammarico non leggiamo nell’elenco dei comuni virtuosi anche quello di Modica e riteniamo che la nostra città non si può permettere il lusso di rinunciare a risorse economiche essenziali per i concittadini colpiti dall’emergenza economica causata dal Covid. Nel loro interesse, quindi, invitiamo l’amministrazione a porre riparo al più presto a questa grave disattenzione affinché questi fondi non vadano persi.

Breve storia triste

La consigliera Castello attraverso una piccola cronistoria espone i reali problemi di democrazia e di rispetto delle regole che aleggiano a palazzo San Domenico.

Superficialitá, mancanza di trasparenza e di accesso agli atti, strapotere della maggioranza, sono solo alcuni aspetti che caratterizzano questa legislatura e che la Castello prova a sintetizzare nell'ultima seduta consiliare. ...Leggi tutto

 

Diamo a Cesare ciò che è di Cesare

Nei giorni scorsi abbiamo avuto modo di vedere il Sindaco mostrarci i locali del Palazzo dei Mercedari con il Museo Etnografico ivi contenuto. Un bel tuffo nel passato di una realtà rimasta anche troppo tempo chiusa. Se in qualche modo si potrebbe anche apprezzare la volontà di ridare alla fruizione dei cittadini un suo gioiello, non si può accettare il tentativo dell’amministrazione di nascondere la propria polvere sotto il tappeto di altri ossia glissare sulle proprie responsabilità e, nello stesso tempo, appropriarsi di meriti altrui...Continua...

Interrogazione della Castello

Al Sindaco del Comune di Modica Sua sede

Oggetto: Anticipazione di liquidità ex art. 116 del Decreto legge n. 34/2020: terza interrogazione - richiesta e quinta discussione.

Gentile Sindaco, il tema che le propongo comincia a farsi vecchio e per me, oltre che per lei e per il Segretario generale che la consiglia, o a cui lei impone di consigliarla, è divenuto come quei vecchi mobili che un tarlo ha ricamato con ostinazione sino a minarne la stabilità. Nel caso concreto la stabilità venuta meno è la mia per cui, glielo dico con estrema chiarezza, sono a un passo dalla decisione di denunciarla, insieme al Segretario generale, per omissione d’atti di ufficio, con l’aggravante che non si tratta di omissione passiva ma di lucida, deliberata e reiterata, decisione, mirata a impedirmi l’accesso a precisi atti di amministrazione. Leggi di più..

Bellamagna, inversione di sovri-Tendenza

Finalmente la Sovrintendenza di Ragusa, tolti gli inadeguati abiti da “paciere”, recupera il suo ruolo ed esplicita con la sua autorevolezza istituzionale ciò che da tempo noi e la cittadinanza nei consigli comunali aperti di Modica e Pozzallo, nell’indifferenza di qualche associazione ambientalista, da più tempo avevamo evidenziato: il territorio di c.da Zimmardo -Bellamagna per le sue valenze paesaggistiche, tipiche della fattispecie protetta del paesaggio ibleo, e per la estrema vicinanza con siti archeologici, deve essere oggetto di tutela non potendosi prevedere in esso insediamenti invasivi come l’impianto di biometano. Leggi di più

Modica, Capitolazione della cultura 2022

Dispiace apprendere dell’esclusione di Modica dalla selezione per la proclamazione a capitale della Cultura ma non ci stupiamo più di tanto. Al di là dell’impegno - certamente lodevole - delle persone incaricate di redigere il progetto per la partecipazione alla selezione, non ci risulta che l’amministrazione in carica possa inserire tra i meriti della sua azione amministrativa una costante attività di promozione della Cultura a Modica. Leggi di più...

Scuola: assegnazione negata ai docenti aventi diritto

SULLA VICENDA DEI DOCENTI A CUI è STATA NEGATA L’ASSEGNAZIONE PROVVISORIA PER L’ANNO SCOLASTICO IN CORSO, INTERVIENE IL PD di Modica.
Il PD di Modica, tramite Federica Cavallo (foto), membro del coordinamento, e con il contributo di Ignazio Abbate, ‘responsabile scuola’, ha ascoltato e dato voce ai docenti della provincia di Ragusa a cui è stata negata la possibilità di usufruire della assegnazione provvisoria nella propria provincia, per l’anno scolastico 2020/2021, così come previsto dal Contratto Collettivo Nazionale. Si tratta di quei docenti che, pur risiedendo in Sicilia, hanno ottenuto la propria cattedra in diverse provincie del Nord Italia; agli stessi ogni anno è data opportunità di chiedere l’assegnazione provvisoria nella propria provincia, per ricongiungimento familiare o per motivi di salute, nei limiti della disponibilità dei posti vacanti al 31 agosto. Leggi di più..

Federica Cavallo (coordinamento PD Modica)

Zona Rossa

Il Pd di Modica aderisce all’iniziativa del Pd Provincia di Ragusa e del dipartimento sanità del Pd provinciale, per richiedere l’impegno di tutte le amministrazioni comunali iblee -noi, nello specifico, a quella del Comune di Modica - per favorire l’istituzione di una zona rossa per l’intera provincia di Ragusa. Ciò in considerazione dell’emergenza sanitaria presente all’interno della nostra provincia che sta mettendo in difficoltà in modo rilevante le strutture sanitarie dato l’espandersi dei contagi. ..leggi di più

Bellamagna mia, bellamagna in fiore,....

Sulla vicenda dell’impianto di biometano di contrada Zimmardo - Bellamagna In occasione dell’ampio dibattito che si ebbe alla notizia della autorizzazione alla costruzione di un impianto di biogas in c.da Zimmardo Bellamagna, avevamo chiesto all’amministrazione comunale di ritirare gli atti in autotutela rappresentando le lacune della concessa autorizzazione. L’amministrazione ha fatto orecchi da mercante e anziché limitarsi ad attendere la decisione del T.A.R., come pilatescamente deciso dalla maggioranza consiliare prima di esprimere un suo parere sulla vicenda, si è pure costituita parte resistente nel ricorso presentato dai cittadini residenti in detta contrada.....Leggi di più.....

R - I - I - A

Benvenuti nella repubblica indipendente di Ignazio Abbate. Facendo riferimento alla scelta del Sindaco di chiudere l’asilo comunale a causa della positività al Covid 19 di un genitore di un alunno che frequenta la stessa, la sensazione è che ci troviamo nella repubblica indipendente di Ignazio Abbate. Eppure la Regione Sicilia aveva messo tutto nero su bianco con l’Ass. alla Salute prot. 0033108 del 24 Settembre 2020. “L’isolamento fiduciario dei contatti stretti viene disposto da parte dell’ASP “ “sono da considerarsi contatti stretti di caso accertato gli studenti dell’intera classe presenti nelle 48 ore precedenti la comparsa della sintomatologia dell’alunno”.Continua



118 anni fa l'alluvione che sconvolse Modica

Erano le 4,40 del mattino, di quel terribile 26 settembre del 1902, quando la furia dell’acqua stravolse la vita di tante famiglie e dell’intera comunità modicana.

L’enorme mole di acqua e detriti provenienti dai torrenti Pozzo dei Pruni, Ianni Mauro e Santa Liberante trascinavano tutto ciò che incontravano travolgendo e portando via con se la vita di 112 modicani. L’indifferenza dell’allora governo Zanardelli fu compensata dalla solidarietà cittadina di tutta Italia.

 

Molte città italiane contribuirono notevolmente alla ricostruzione. Tra i tanti contributi i maggiori provennero dalle città di Milano e Palermo da qui la costruzione del quartiere “Milano-Palermo. Quella che viene ricordata la grande alluvione rimane per sempre una ferita aperta nelle coscienze dei modicani.

Oggi ricorre il 118 anniversario di quella tremenda notte. È trascorso più di un secolo ma nessuno ha ancora fatto i conti con le cause ambientali, morfologiche e di trascuratezza che determinarono quel disastro.

Oggi, a distanza di poco più di un secolo, è cambiato qualcosa?




Grazie a Video Regione

Assemblea PD Modica

Partito democratico Modica

Facciamo politica perché crediamo in un futuro migliore per la nostra città, mettendoci impegno e passione personale, senza ricevere nessun tipo di finanziamento se non quello dei nostri iscritti.

Sostieni il Pd di Modica

IT 05 P 05036 84482 CC 0191172024